Treccia salata speck e provola

Questa Treccia salata speck e provola è un lievitato salato soffice e dal sapore intenso ottimo da gustare come antipasto oppure come merenda; volendo si può portare in tavola al posto del pane per rendere il pranzo oppure la cena ancora più gustosa. Preparare questa treccia salata è molto semplice e non richiede particolari accorgimenti, solo un po’di manualità per intrecciare la treccia a 3 capi inoltre l’utilizzo della farina di manitoba e della farina 00 rende questo impasto sofficissimo e facilmente lavorabile.
Quello che rende questa Treccia salata speck e provola ancora più appetitosa è il profumo intenso di speck che si sprigiona durante la cottura in forno e quando si taglia la treccia a fette: semplicemente deliziosa !


Vuoi altre gustose ricette con cui preparare delle Trecce salate ? Consulta la nostra Raccolta.

Ricorda che:
– Se vuoi lasciare un commento a questa ricetta, in fondo alla pagina puoi trovare il form per lasciarci la tua opinione.
– Per non perderti i futuri aggiornamenti del blog puoi iscriverti alla newsletter e, a fondo pagina, puoi trovare i link ai nostri profili social.

Se la ricetta ti piace condividila anche con i tuoi amici ! 🙂

Scheda della ricetta:

Treccia salata speck e provola
Treccia salata speck e provola

Preparazione: 25 Minuti
Lievitazione: 2 Ore e 30 Minuti
Cottura: 40 Minuti
Tempo totale (inclusa lievitazione):
3 Ore e 35 Minuti

Ingredienti:

  • 350 g di farina di manitoba
  • 150 g di farina doppio zero
  • 265 ml di acqua tiepida
  • 120 g di speck IGP affumicato
  • 120 g di provola bianca
  • 40 ml di olio extravergine di oliva
  • 1 bustina di lievito di birra in polvere
  • 13 g di sale
  • Origano
  • Rosmarino
  • 1 cucchiaino di zucchero

Procedimento:

– Preparo la Treccia salata speck e provola iniziando ovviamente dall’impasto quindi prendo la ciotola della planetaria e verso all’interno entrambe le farine ovvero la farina di manitoba e la farina 00, quindi aggiungo un cucchiaino di zucchero, il sale fino e procedo dando una prima mescolata.

Ciotola della planetaria con farine

– Recupero un contenitore apposito e, tramite l’utilizzo di un cucchiaio, sciolgo il lievito di birra in polvere nell’acqua tiepida infine verso il tutto nella ciotola di lavoro della planetaria.

Lievito sciolto in acqua tiepidaCiotola della planetaria con gli ingredienti

– Aggiungo al composto l’olio extravergine di oliva e aziono la planetaria che inizia ad impastare per qualche minuto fino a quando l’impasto diventa compatto, liscio ed elastico.
– Copro la ciotola con l’impasto con la pellicola per alimenti e metto la ciotola in forno intiepidito per la prima fase di lievitazione che faccio durare 2 ore.

Impasto dopo la lavorazioneImpasto dopo la lievitazione

– Estraggo l’impasto dalla ciotola e lo deposito sul piano di lavoro che ho precedentemente infarinato quindi procedo ripiegandolo su se stesso diverse volte.
– Utilizzando un mattarello stendo l’impasto e cero di dargli una forma allungata, grosso modo rettangolare.

Impasto sul piano di lavoroImpasto spianato con il mattarello

– Suddivido l’impasto in 3 parti.

Impasto spianato con il mattarello e diviso in 3 parti

– Distribuisco sull’impasto lo speck e successivamente la provola bianca che ho tagliato a pezzetti infine ho aggiunto l’origano.

Aggiungo lo speckAggiungo la provola bianca

– Richiudo arrotolando le parti di impasto su se stesse in maniera tale da chiudere il ripieno all’interno quindi procedo alla creazione della treccia intrecciando via via i vari capi verso l’interno e bloccando le estremità.

Impasto richiuso su se stessoTreccia salata speck e provola prima della lievitazione

– Trasporto la treccia su una leccarda da forno foderata di apposita carta quindi metto in forno intiepidito a fare lievitare per circa 30 minuti.
– Estraggo la treccia lievitata e la spennello con olio extravergine di oliva quindi aggiungo le foglie di rosmarino essiccate.
– Imposto il riscaldamento del forno a 180 gradi centigradi.

Treccia salata speck e provola prima dopo la seconda lievitazioneTreccia salata speck e provola spennellata e aromatizzata

– Quando il forno è in temperatura inforno mettendo la leccarda con la treccia a metà altezza e procedo cuocendo per 40 minuti in modalità statica.
– Ultimata la cottura posiziono la treccia sulla leccarda per farla raffreddare.

Treccia salata speck e provola sulla gratella

– La saporita e profumata Treccia salata speck e provola è pronta da gustare !

Treccia salata speck e provola sul tagliere

Buon appetito !

Conservazione:

Se non mangiata tutta subito, per evitare che la Treccia salata speck e provola si asciughi troppo diventando secca con il passare del tempo, basterà avvolgerla con un foglio di alluminio.

Info:

L’olio extravergine di oliva utilizzato è di Dececco.
Sito internet: https://www.dececco.com/it_it/

Lo speck IGP è di Handl Tyrol.
Sito internet: https://www.handltyrol.it/

La provola bianca è di San Vincenzo Salumi.
Sito internet: https://www.sanvincenzosalumi.it/

La farina di manitoba e la farina doppio zero utilizzate sono di Molini Pivetti.
Sito internet: https://www.molinipivetti.it/

Il lievito di birra utilizzato è di Paneangeli.
Sito internet: https://paneangeli.it/

117 Visualizzazioni
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.