Pesto Genovese

Dopo avere preparato tutta una serie di gustose varianti di Pesto è arrivato finalmente il momento di preparare questo profumato e gustosissimo Pesto Genovese ! Un condimento per primi piatti di semplice preparazione e allo stesso tempo molto ricercato. Per velocizzare tutta la procedura avevamo la possibilità di prepararlo con il frullatore però, poiché la rotazione delle lame del frullatore genera attrito alterando il gusto del basilico (e quindi il sapore finale del pesto) e soprattutto fa perdere quella consistenza tipica al composto, abbiamo deciso di rispettare la tradizione e di utilizzare la giusta attrezzatura ovvero il mortaio ed il pestello. Mortaio alla mano, un po’ di manualità e pazienza, e si parte con la preparazione del Pesto Genovese !

Puoi trovare le nostre altre gustose e semplici versioni di Pesto fatto in casa QUI

Ricorda che:
– Se vuoi lasciare un commento a questa ricetta, in fondo alla pagina puoi trovare il form per lasciarci la tua opinione.
– Per non perderti i futuri aggiornamenti del blog puoi iscriverti alla newsletter e, a fondo pagina, puoi trovare i link ai nostri profili social.

Se la ricetta ti piace condividila anche con i tuoi amici ! 🙂

Scheda della ricetta:

Pesto Genovese
Pesto Genovese

Preparazione: Circa 25 Minuti
Preparato per: 4 persone

Ingredienti:

  • 90 g di basilico in foglie
  • 6 cucchiai di Olio extravergine di oliva
  • 4 cucchiai di Pecorino Sardo
  • 3 cucchiai di Parmigiano Reggiano
  • 20 g di Pinoli Italiani
  • 1 Spicchio di aglio
  • Sale grosso

Procedimento:

– Visto che in questa ricetta utilizzo il mortaio al posto del frullatore ho bisogno che il basilico non abbia sulla sua superficie nessun residuo di acqua (per non compromettere il risultato finale della preparazione) quindi non sciacquo le foglie ma le pulisco accuratamente con un panno asciutto e le metto momentaneamente da parte.

Pesto alla Genovese

– Preparo il mortaio mettendo all’interno i pinoli, lo spicchio di aglio e una presa di sale grosso quindi procedo con il pestello sbriciolando per bene il tutto.

Pesto alla GenovesePesto alla Genovese

– Aggiungo via via le foglie di basilico e, sempre con il pestello, con movimenti circolari procedo schiacciando il tutto fino a quando le foglie non sono state ridotte a pezzi piccolissimi e si sono amalgamate nel composto.

Pesto alla GenovesePesto alla Genovese

– Quando le foglie risultano essere ben amalgamate aggiungo il Pecorino e il Parmigiano Reggiano e procedo ad accorparli completamente.

Pesto alla GenovesePesto alla Genovese

– Aggiungo l’olio extravergine di oliva e mescolo il tutto.

Pesto alla GenovesePesto alla Genovese

– Posso raccogliere tutto il Pesto Genovese dal mortaio in quanto è già pronto per essere utilizzato.

Pesto alla Genovese

Buon appetito a tutti !

Consigli:

Per mantenere in buone condizioni il Pesto Genovese è consigliabile conservarlo all’interno di un barattolo di vetro con tappo con chiusura a vite oppure con chiusura a clip con guarnizione e aggiungere un sottile strato di olio extravergine di oliva per isolare la preparazione dall’aria. Poiché è prodotto con ingredienti freschi è consigliabile consumarlo entro e non oltre 5 giorni.

Info:

L’olio extravergine di oliva utilizzato è della ditta Frantoio Venturino.
Sito internet: http://www.frantoioventurino.com/

Il Pecorino Sardo utilizzato è della ditta Argiolas.
Sito internet: https://www.argiolasformaggi.com/

I pinoli Italiani utilizzati sono della ditta Dattilo.
Sito internet: http://www.dattilofruttasecca.it

619 Visualizzazioni
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.